Secondo le linee guida della SIE (SocietA� Italiana di Endodonzia), il trattamento endodontico (detto anche a�?cura canalarea�? o a�?devitalizzazionea�?) A? un intervento odontoiatrico ambulatoriale che si rende necessario quando la polpa (il tessuto molle interno al dente) A? infiammata o infetta a causa di un danno provocato da una carie profonda, da interventi sul dente o da un trauma che ha provocato frattura o incrinatura profonda del dente.

 

carieIn presenza di carie, se non si interviene tempestivamente, la cavitA� si approfondisce e la polpa viene raggiunta dai batteri con trasformazioni irreversibili dovute alla��infezione.

Quando si arriva a questo stadio, la cura che consente di mantenere il dente evitando la��estrazione A? la terapia endodontica

 

 

 

Il trattamento endodontico consiste nella rimozione della polpa (a�?nervo dentalea�?) infiammata e infetta (presente alla��interno del dente e per tutta la lunghezza delle radici) e nella sua sostituzione con una��otturazione permanente previa adeguata detersione e sagomatura dei canali radicolari